Camminamento lungo Rigaste Redentore

Ago 02 2018
(0) Comments
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus

Il Comune valuti la fattibilità di un camminamento pedonale sospeso sul fiume Adige nella zona del Teatro Romano/Ponte Pietra.
In questi giorni è ancora più visibile la pericolosità dell’attraversamento pedonale nella zona del Teatro Romano. Migliaia di persone, in particolare turisti, percorrono quel tratto di strada in cui l’imbuto è evidente e la promiscuità con il traffico pericolosissima, per gli automobilisti e ancor di più per le persone.

La cosa mi è stata più volte segnalata da tanti, in particolare dai veronesi che risiedono nella zona e che vedono quotidianamente situazioni di pericolo.
I limiti strutturali della zona sono noti e ci derivano dalla storia, ma ciò non vuol dire che sono irrisolvibili.
Dobbiamo sentire l’obbligo di metterci mano, perché comunque quell’area sarà visitata, considerato che ci sono alcuni dei più importanti monumenti di Verona.
Serve fantasia.
Io penso che il Comune possa valutare la fattibilità di un camminamento da realizzare accanto a Rigaste Redentore, sospeso sul fiume Adige dal punto di incrocio tra lungadige Teodorico e Interrato dell’Acqua Morta fino a Ponte Pietra dove sfocerebbe accanto al ponte medesimo.
In questo modo quella soluzione consentirebbe lo spostamento di migliaia di pedoni dalla strada ed eliminerebbe il grave pericolo della promiscuità esistente.
L’idea ha un’origine: la nuova pista ciclabile sul Lago di Garda, parte bresciana, ma tra poco anche su quella veronese, in alcuni tratti è stata realizzata sospesa sul Benaco e attaccata alla roccia.
Perché non valutarla anche per quella zona angusta della città?
Ricordo a me stesso la delicatezza della valutazione, la presenza di monumenti, la vicinanza al fiume, l’innovativa soluzione e le future attenzioni da porre in essere qualora realizzata, ma credo che uno studio sulla fattibilità debba essere comunque fatto ed in quella sede dovranno essere affrontati tutti i passaggi con tutti gli attori che hanno competenze in merito, tra le quali annovero certamente la Soprintendenza.
Un lavoro simile è stato fatto sul lago di Garda ed ha prodotto un risultato apprezzabile.
Proviamoci anche a Verona.

Commenti

Related Posts