Colonia di Ceriale, il Comune di Verona ha accettato la mia proposta.

Colonia di Ceriale, il Comune di Verona ha accettato la mia proposta.

La casa delle vacanze sociali dei veronesi in Liguria resterà di proprietà di Verona.
La colonia di Ceriale che ha ospitato negli anni migliaia di veronesi, in particolare anziani per le ferie al mare, non sarà venduta.
Infatti, il Comune di Verona ha negato il consenso al progetto della Provincia di cedere l’immobile per sei milioni di euro. La colonia è di proprietà dei 98 comuni veronesi e bastava anche uno solo contrario per bloccare la vendita. Così è stato.
Attualmente l’immobile è chiuso perché il Consorzio intercomunale soggiorni climatici che lo gestiva non ha effettuato interventi di ristrutturazione come invece era obbligato a fare sulla base delle concessioni che riceveva.
Poiché questi interventi di adeguamento sono necessari, la mia proposta – contraria alla vendita – era di realizzare un sistema misto pubblico/privato consentendo al privato di ristrutturare la colonia e conseguentemente di gestirla nei prossimi anni a prezzi calmierati per gli ospiti veronesi nel periodo centrale delle ferie estive e liberamente nei mesi restanti.
L’obiettivo della proposta era di evitare che la storia di Verona e di tanti veronesi finisse per l’incuria dei proprietari.
La mia proposta è stata accettata dal Comune di Verona. Il Sindaco Tosi ha dichiarato che negherà  il consenso alla vendita e che sarebbe favorevole “ad assegnare con un bando a un partner che effettui i lavori di ristrutturazione dell’edificio e che lo utilizzi poi per circa nove mesi l’anno, lasciando a disposizione di Verona quelli di cui abbiamo sempre disposto per i nostri soggiorni.”
Sono convintissimo che questa sia la soluzione e, quindi, oltre ad esserne soddisfatto, sono a disposizione affinchè vada in porto.

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *