Elezioni comunali: il ruolo centrale del PD

Penso che il Partito Democratico veronese abbia una rilevante responsabilità dal 27 giugno, così come stiamo già facendo nella fase della campagna elettorale in corso.

Con la stessa convinzione con la quale ho sostenuto il candidato unitario del centrosinistra, e quindi, la disponibilità del PD a favorire la scelta unitaria (ne parlo qui https://www.vincenzodarienzo.it/perche-il-candidato-sindaco-non-e-del-pd/), ritengo che il PD debba assumersi pienamente il gravoso compito di essere pilastro della coalizione.

Nessuna presunzione, men che meno prevaricazione, ma è nelle cose che al Pd si riconosca questo compito.

Il primo partito della coalizione, che si confermerà come tale il 12 giugno e, riceverà, pertanto, un consenso fiduciario maggioritario, avrà il compito di essere motore delle prospettive future nonché collante delle forze della coalizione.

Con la nostra cultura politica e l’impostazione ideale da amministratori di governo, saremo chiamati alla doppia sfida di garantire la stabilità dell’azione amministrativa e la propulsione sui temi strategici per la città.

La fiducia al Partito Democratico va esattamente in questa direzione.

Le capacità maturate, il confronto interno ampio e democratico, la chiara riconoscibilità della nostra collocazione politica riformista, sono elementi attrattori che il PD saprà mettere sapientemente a disposizione del sindaco e del centrosinistra, come abbiamo sempre fatto.

La cognizione delle nostre potenzialità è all’attenzione di tutti gli elettori, ai quali va trasmessa la consapevolezza che il voto al PD rafforza quel pilastro centrale che siamo e ci consegna la responsabilità di tenere salda l’alleanza per affrontare le sfide che abbiamo di fronte.

Il voto al PD è una scelta che favorisce le prospettive unitarie e ci conferisce un mandato che, in linea con la nostra cultura politica, non potremmo mai derogare o assegnare ad altri.

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *