Esenzione dalle fasce di reperibilità per lavoratori malati di cancro: equità è fatta

Gen 14 2016
(0) Comments
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
I ministri Poletti e Lorenzin hanno firmato il decreto interministeriale di attuazione del Jobs ACT
Sono passati sette anni dalla prima circolare con la quale furono forniti chiarimenti in ordine alle fasce di reperibilità in caso di malattia per i lavoratori malati oncologici durante il periodo di cura della patologia.
I provvedimenti ministeriali del 2009 riguardano, però, solo i dipendenti del pubblico impiego e così è stato fino ad oggi.
Se il tumore non fa differenze di alcun genere, a fare la differenza discriminante per il malato ci pensava il tipo di lavoro: subordinato o autonomo, pubblico o privato. Assurdo.
I lavoratori malati di cancro sono tutti uguali o così dovrebbe essere nel rispetto delle esigenze di cura e di tutela del lavoro tutelate dalla Carta Costituzionale fino alle più elementari norme contrattuali.
Il problema è stato finalmente risolto.
I ministri Poletti e Lorenzin hanno firmato il decreto interministeriale Welfare-Sanità di attuazione dell’art. 25 del Jobs Act ed ora è definita la disciplina dell’esenzione dalle fasce di reperibilità per i lavoratori privati affetti da malattie gravi che richiedono terapie salvavita.
Finalmente è stata eliminata un’ingiusta disparità di trattamento tra lavoratori pubblici e privati affetti da gravi malattie.
D’altronde, le patologie gravi curate con le terapie salvavita, sono stra-documentate e il medico fiscale non poteva certo cambiare con una semplice visita a domicilio la realtà dei fatti e quando non trovava il lavoratore a casa, quest’ultimo non avrebbe avuto alcuna difficoltà a dimostrare il proprio stato di malattia reale.
Equità è fatta.
Resta il tema per i lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata INPS che sono malati di cancro. Infatti, non sono compresi nei provvedimenti e, quindi, devono rendersi ancora reperibili in caso di visite fiscali. Un’ingiustizia da sanare.

Commenti

Related Posts