Ferrovie Bologna-Verona-Brennero alla Regione Veneto

Il Governo ha accolto la mia proposta di conferire alla Regione Veneto le funzioni relative ai servizi ferroviari interregionali indivisi sulla tratta da Bologna al Brennero, passando per Verona.

Nell’ambito del Decreto “Agosto” è stata accolta la mia proposta di conferire la gestione dei servizi ferroviari interregionali sulla tratta da Bologna al Brennero alla Regione Veneto.

Ciò significa che le funzioni e i compiti di programmazione e di amministrazione dei servizi interregionali ferroviari per quella tratta ferroviaria saranno gestiti dalla regione.

Quel servizio ferroviario, che non rientra nel servizio di collegamento nazionale, è attualmente gestito da Trenitalia.

Non nascondo che la proposta nasce dalla profonda convinzione che debbano essere le Regioni a gestire questi servizi secondo le esigenze del territorio cui sono strettamente connessi, posto la loro naturale complementarietà ai collegamenti regionali e comunque a quelli utilizzati dall’utenza pendolare.

In ossequio al principio costituzionale della sussidiarietà, spesso negato dalla pretesa di un’autonomia vuota e propagandistica, ho proposto l’affidamento al Veneto con la devoluzione delle risorse che oggi gestisce Trenitalia per garantire il servizio Bologna/Brennero che ammontano a circa 95 milioni di euro fino al 2025.

In questo modo, con una programmazione adeguata alle esigenze della mobilità presente sul territorio sarà possibile soddisfare tutte le esigenze che le aree interessate esprimono.

Adesso, dovrà essere  avviato un tavolo per redigere un apposito Accordo di Programma fra gli Enti interessati in modo da individuare direttamente sia i servizi di interesse sia la modalità di affidamento, entro il 31 dicembre 2021.

La speranza è che la Regione Veneto gestisca questo importante servizio con attenzione e maturità. Infatti, la gestione disastrosa della linea Verona-Legnago-Rovigo non deponeva a favore di questa mia proposta – e qualcuno me l’ha anche fatto notare – ma sono fiducioso che le cose possano migliorare, altrimenti tutto ritornerà a Roma.

Ecco, non ho avuto bisogno dell’autonomia per proporre una cosa da devolvere, segno che spesso le cose che si dicono sono solo slogan.

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *