Fondazione Arena: serve progetto industriale

Nov 30 2015
(0) Comments
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus

Serve progetto per evitare che tutto sia a scapito dei lavoratori. La legge Bray sarà prorogata?
Il Governo intende prorogare la scadenza della Legge Bray e allargare la possibilità a chi non vi ha aderito a suo tempo attraverso un emendamento alla legge di stabilità. Tosi e il CdI agiscano per evitarla, ovvero presentino un progetto complessivo nel quale il contratto integrativo non sia il perno centrale.
Il risanamento passa dalla città e non dagli stipendi dei lavoratori. Finora si è parlato solo di quello, cosa che, peraltro, come è noto mette in discussione la stagione 2016.
Il fatto che la riduzione stipendiale non sia collegata ad alcuna scelta “industriale” per il futuro non è accettabile. Soprattutto perché tra le Fondazioni che non hanno aderito alla legge Bray, il peso del personale della nostra è il più basso sui costi di produzione.
Escludo anch’io sia l’adesione alla legge Bray che il commissariamento. Ma per farlo e non ascoltare le sirene che si scateneranno dopo la proroga, occorre affrontare le zavorre: AMO, teatro Filarmonico, scarsa qualità artistica, promozione insufficiente, riduzione del FUS che, a mio parere, è legato a deficienze “interne”. Affrontarle in via prioritaria.
La strada obbligata è solo quella di perseguire, prima ancora della disdetta del contratto integrativo, altre azioni per “pianificare” l’equilibrio strutturale del bilancio: affrontare di petto le zavorre, ridiscutere le esternalizzazioni, conferire beni, acquisire contributi certi da parte di Enti e attori sociali, anche attraverso l’art bonus.
Lancio una provocazione: può certamente aiutare la simulazione di una stagione estiva senza festival areniano con i conseguenti riverberi per l’economia locale.
Il Ministro Franceschini va pienamente coinvolto affinché capisca la volontà del territorio di trovare una soluzione e, perché no, per prorogare anche il termine del 2016 per l’equilibrio strutturale di bilancio per quelle fondazioni che non hanno e non aderiranno alla legge Bray.

Commenti

Related Posts