Fondazione Arena, siamo arrivati al dunque

Feb 10 2016
(0) Comments
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus

Per la Fondazione Arena il direttore operativo spedito dal Ministero per “sistemare” i conti gravemente danneggiati dal Sovrintendente e dal Consiglio di Indirizzo siamo arrivati al dunque.

Ha il sapore amaro dell’ipocrisia la scelta di coloro, Tosi in testa, che prima hanno portato la Fondazione a questo punto, poi se ne lavano le mani, disdicendo il contratto integrativo, chiedendo aiuto allo Stato con l’applicazione della Legge Bray e adesso lasciando campo libero a tagli e riduzioni pesantissime.

Innanzitutto, la riduzione di personale: circa 80 lavoratori sui 283 totali, in maggioranza amministrativi e tecnici per risparmiare 5 milioni di euro. O così o la liquidazione coatta della fondazione lirica. Questa è la minaccia fatta ai lavoratori.

Il piano di risanamento è quello più ovvio possibile: licenziamenti, tagli sui costi del personale e sugli stipendi di quelli che restano.

Se anche fosse vero che i licenziati saranno riassorbiti in giro, resta il nodo del futuro: quel piano trasformerà la Fondazione in un teatro di operette e solo estivo e nessuno potrà restituirla ai fasti del tempo dei successi.

Cesserà il corpo di ballo e alcuni servizi saranno esternalizzati.

Non si dice nulla sugli sprechi, sul museo più fallimentare del mondo, AMO e sulla società più assurda dell’universo, Arena extra.

Eh si…sempre così. Sovrintendente e Consiglio di Indirizzo hanno deciso, creato vuoti economici, perso occasioni…i lavoratori pagano.

Ah…dimenticavo: i membri del Consiglio di Indirizzo avevano anche votato che si sarebbero dimessi se le cose fossero andate male. Visto il piano di risanamento, le cose sono andate malissimo, ma loro restano lì.

Chicca finale: il Sovrintendente prende circa 200mila euro all’anno. Il direttore operativo inviato dal Ministero ne prenderà circa 120mila..per fare quello che dovrebbe fare il Sovrintendente. Insomma, quei 320mila euro potrebbero essere risparmiati…valgono almeno 6 lavoratori….che invece saranno licenziati.

Commenti

Related Posts