Francia: Macron verso il bis (per fortuna)

Emmanuel Macron e Marine Le Pen si sfideranno Domenica 24 aprile nel ballottaggio del secondo turno delle elezioni presidenziali francesi dopo essersi imposti al primo turno, rispettivamente con il 27,9% e il 23,2% dei voti.

Il candidato della sinistra, Jean-Luc Mélenchon, vero exploit della tornata, è arrivato molto vicino a qualificarsi per il secondo turno, con il 22%: il voto del suo elettorato è considerato decisivo per il risultato finale.

Dati alla mano, la stragrande maggioranza dei sondaggi dà il presidente uscente e candidato di En Marche! come probabile vincitore del secondo turno.

La riedizione di uno scenario in tutto e per tutto simile a quello del 2017 – un testa a testa tra Macron e Le Pen al ballottaggio – conferma da un lato una Francia filo-europea e liberale e dall’altro una Francia nazionalista e conservatrice.

Da considerare anche che entrambi i candidati hanno ottenuto più voti di cinque anni fa, andando a erodere il sostegno alla destra e alla sinistra tradizionali: il Partito socialista e i gollisti de Le Républicains sono praticamente scomparsi.

Il destino dell’Europa si decide in Francia?

Nelle urne francesi c’è in gioco non solo il destino della Francia, ma di tutta la Ue.

La candidata del Rassemblement National, scettica nei confronti di Bruxelles e delle sue istituzioni, ha più volte affermato di essere a favore di un ritiro della Francia dalla Nato ed è stata un’ammiratrice del presidente russo Vladimir Putin. Se vincesse, l’onda d’urto della sua elezione all’Eliseo in un momento come questo, in cui le forze russe sono impegnate in una guerra sul suolo europeo, in Ucraina, avrebbe effetti devastanti per l’Unione.

Intanto, però, l’affermazione al primo turno dimostra il fascino duraturo delle correnti nazionaliste e xenofobe in Europa.

Non ci resta che tifare per Macron!

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *