Il caso Grecia è un monito per due motivi:

  1. ci ricorda – e penso a Salvini e Grillo – che col populismo, la demagogia e le promesse impossibili si possono a volte vincere le elezioni, ma si rischia di precipitare il Paese verso il nulla;
  2. ci dice che l’Europa è prevalentemente unione monetaria, dove a farla da padrona è la BCE. E’ certamente utile tenere i conti a posto, ma la flessibilità e gli investimenti pubblici per la crescita possono garantire soluzioni diverse e forse migliori dell’inutile rigidismo che da anni vige in Europa.

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *