La necessità di avere sindacati militari

Ott 12 2019
(0) Comments
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus

Dopo la decisione della Corte Costituzionale che ha dichiarato incostituzionale il divieto per i militari di aderire ai sindacati, il Parlamento dovrà legiferare per regolare il nuovo diritto riconosciuto agli uomini in divisa.

Penso sia giunto il momento di chiudere il cerchio consapevole che la nostra democrazia sarà arricchita da uno strumento sindacale che tuteli diritti. Penso che ne gioverà anche l’Amministrazione militare. Sia questa che si sindacati militari sono parte integrante dell’intera struttura ed insieme devono concorrere al miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia dei servizi e delle prestazioni oggi prestate.

Certo, in un quadro di relazioni in cui possono essere imposti dei limiti, ma regolato da norme chiare che non dovranno consentire invasioni di campo o interferenze nella solidità e certezza delle organizzazioni militari.

Servirà, per questo, anche l’intelligenza di tutti.

In ogni caso, io vedo possibile una legge che si sviluppi su questi principi:

  • trasferire in norma tutti i principi sanciti dalla Corte Costituzionale con la propria sentenza.
  • La rappresentanza sindacale deve essere composta in proporzione alla consistenza effettiva di ciascuna Forza Armata, Arma, Corpo a livello nazionale e deve essere determinata in base al dato associativo, diverso a seconda se si tratta di Associazioni sindacali militari riconducibili ad una singola Forza Armata, Arma, Corpo oppure se costituite da militari di una o più Forze armate, dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo della Guardia di Finanza.
  • Le cariche direttive delle associazioni sindacali devono essere elettive.
  • Alle associazioni sindacali possono essere riconosciuti distacchi sindacali e permessi sindacali assegnati sulla base della effettiva rappresentatività del personale.
  • Le Amministrazioni militari devono garantire alle associazioni sindacali la messa a disposizione di locali – da adibire ad ufficio sindacale – per lo svolgimento di attività a favore del personale.
  • Le competenze devono essere ampie e se per alcune materie si dovesse ritenere l’esclusione, le stesse devono essere comunque oggetto di comunicazione e di pareri. In questo modo è possibile tutelare il diritto dell’associazionismo a partecipare ed il dovere dei vertici della responsabilità dell’efficienza dello strumento militare e dell’attuazione dei programmi assegnati. Qui deve valere il fatto che tutte le più moderne ed affermate teorie sull’organizzazione del lavoro indicano nella partecipazione attiva ed effettiva del personale nelle scelte strategiche delle aziende un elemento fondamentale per migliorare il rendimento e il benessere, soprattutto nell’ambito di amministrazione in cui la risorsa umana rappresenta la parte principale dell’organizzazione.
  • Stabilire con certezza i rapporti tra gli Organismi sindacali ed i livelli di competenza e definire le forme di tutela, i limiti e le facoltà del mandato del militare sindacalista.
  • Le controversie che determinano conflitti dovranno essere sottoposte a specifiche procedure di raffreddamento e di conciliazione stabilite in codici di autoregolamentazione adottati dalle associazioni sindacali in accordo con le Autorità di riferimento.

Commenti

Related Posts