La tassa sui conti correnti è inaccettabile

Ott 21 2016
(0) Comments
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus

Banco Popolare, UniCredit e Ubi hanno unilateralmente aumentato i costi dei loro conti correnti motivandolo con la necessità di rientrare sui costi del “Fondo Nazionale di Risoluzione” utilizzato per la risoluzione di Banca Etruria, Banca Marche, Cari Chieti e Cari Ferrara.
Migliaia di famiglie e imprese veronesi pagheranno una tassa voluta da queste banche e mai previste dal Governo.
Sono intervenuto in aula per sensibilizzare il Governo ad intervenire.

Commenti

Related Posts