Meno tasse e più soldi a disposizione

Con la legge di Bilancio 2020, oltre ad aver impedito l’aumento dell’IVA – per ogni famiglia sarebbe stato un aggravio di circa 800 euro in più all’anno – abbiamo destinato alla riduzione delle tasse 3 miliardi per quest’anno e 5 miliardi di euro nel 2021.

Dopo gli 80 euro garantiti dal 2014 (Governo Renzi), questa è la seconda più grande redistribuzione del reddito a favore dei lavoratori.

Un orgoglio che possiamo vantare perché nessuno finora ha fatto meglio dei Governi con il Partito Democratico.

Cuneo fiscale

In pratica, il cuneo fiscale è la differenza tra la retribuzione lorda che sostiene il datore di lavoro (stipendio netto più tasse dirette, indirette e i contributi previdenziali) per un lavoratore e la retribuzione netta percepita da quel medesimo lavoratore.

Per un lavoratore medio senza figli il cuneo fiscale è pari al 47,9% del costo del lavoro sostenuto dal datore di lavoro (stipendio + tasse + addizionali + assicurazione + TFR).

Come funziona oggi: percepiscono gli 80 euro i lavoratori dipendenti che dichiarano un reddito annuo fino a 24.600 euro. Lo sgravio fiscale cala e si azzera da quel limite fino 26.600 euro annui.

Da luglio di quest’anno chi percepisce gli 80 euro ne prenderà 100 e la stessa cifra la percepiranno anche coloro che dichiarano da 24.600 fino a 28.000 euro annui.

Si aggiunge, così, una ulteriore platea di beneficiari pari a 4,3 milioni di lavoratori portando a 16 milioni i lavoratori che percepiranno il bonus da 1.200 euro all’anno (sono oltre 11,7 milioni gli attuali beneficiari degli 80 euro).

Dai 28.000 e fino a 40.000 euro l’anno di reddito, il bonus si trasformerà in detrazione e andrà a calare: 97 euro al mese per un reddito da 29 mila euro, 94 euro per un altro da 30 mila e così via, come esposto nella tabella.

Va ricordato, inoltre, che per gli appartenenti alle Forze di Polizia e alle Forze Armate, nel 2017 il riconosciuto bonus fiscale di 80 euro è stato assorbito nel Contratto nazionale a loro riservato trasformandolo da sgravio ad emolumento pensionabile.

Reddito da lavoro dipendente Quanto si prende da luglio a dicembre 2020 Quanto si prende nel 2020 (al mese) Quanto si prende nel 2021 (all’anno)
8.000 0 0 0
8.200* 600 100 1.200
28.000 600 100 1.200
29.000 583 97 1.166
30.000 566 94 1.131
31.000 549 91 1.097
32.000 532 89 1.063
33.000 515 86 1.029
34.000 497 83 994
35.000 480 80 960
36.000 384 64 768
37.000 288 48 576
38.000 192 32 384
39.000 96 16 192
40.000 0 0 0

 

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *