Il nazi/fascismo secondo il sindaco (sob) di Cerea. Salvini fermi questa gente

Apr 25 2019
(0) Comments
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus

Con l’autorizzazione concessa in uno spazio pubblico ad un raduno di nazisti che festeggiavano l’anniversario della nascita di Hitler, a Cerea è stato superato ogni limite accettabile.

Il sindaco ha offerto cittadinanza ad una manifestazione per ricordare un criminale, dittatore e sanguinario  condannato dalla storia.

Preso con le mani nel sacco, quel leghista ex Alleanza nazionale, ha giustificato il proprio operato nel modo peggiore (la foto è tratta dalla pagina fb del sindaco)

In sostanza, secondo lui, il raduno di nazisti europei, le manifestazioni di odio razziale e le pulsioni dittatoriali sono “opposte espressioni culturali e politiche” e “democratiche sensibilità “. Opposte, dice lui, immagino alla democrazia ed alla libertà.

Come se ci fosse paragone tra le due cose che quello scienziato della storia al contrario pone sullo stesso piano.

Che dire, è semplicemente indegno di indossare la fascia tricolore.

Indossi pure la nefasta banda nera delle SS, gli dona di più.

Il problema, comunque, è che questa gente si sente quasi autorizzata ad agire in quel modo. Ecco perché c’è un rigurgito di manifestazioni di stampo fascista. Come se qualcuno li coprisse o fa capire che tutto è possibile.

Salvini fermi questa gente.

Non è più tollerabile che alcuni leghisti diano spazio all’estrema destra fino al nazifascismo.

Non é più tollerabile che la Lega copra gente che vuole riaffermare l’orrore nazista.

Salvini scelga, o questi piccoli fascistelli o la democrazia!

Commenti

Related Posts