O è Roma che porta male oppure…

Set 02 2016
(0) Comments
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus

Un dubbio: ma è Roma che porta male oppure sono i cinquestelle che parlano bene e razzolano malissimo?

Dopo il compenso più alto degli ultimi anni, mai pagato prima per un nominato dal sindaco di Roma, il capo di gabinetto si è dimesso.

Ricordo che dopo lo scandalo del compenso, la nominata aveva anche preteso di andare in aspettativa per fare il capo di Gabinetto.

Ovviamente, tutto ben studiato insieme al sindaco capitolino.

Il capo di gabinetto si è dimesso perché la nomina fatta dal sindaco è illegittima e contra legem.

Lo scrive l’Autorità nazionale anti-corruzione denunciando quella nomina come errata e contraddittoria, fatta con l’applicazione di un articolo di legge che nulla centra con l’incarico conferito.

La norma corretta, infatti, prevede un concorso pubblico e non una nomina diretta. Quella applicata nel caso in questione dal sindaco di Roma per la nomina del capo di gabinetto, ovviamente non prevede nulla di ciò.

Come si difende il sindaco? “Per trasparenza abbiamo chiesto un parere all’ANAC”.

In pratica, prima l’ha nominato, poi ha concesso un compenso abnorme e solo dopo le sollecitazioni della minoranza che stavano ricorrendo all’ANAC, lo ha fatto lei per anticipare tutti.

Il risultato è servito.

Perché non ha chiesto prima della nomina il parere all’ANAC? E se le minoranze non avessero proposto il quesito, l’avrebbe presentato comunque? Perché ovunque chiedono concorsi, curriculum e tagli agli stipendi e a Roma hanno fatto esattamente il contrario?

Non è Roma che porta male…

Commenti

Related Posts