Opere pubbliche veronesi, ormai è uno stillicidio

Declassato il collegamento ferroviario Stazione Porta Nuova – Aeroporto V. Catullo

Nel contratto di programma che lo Stato deve sottoscrivere con Rete Ferroviaria Italiana per la parte investimenti fino al 2021 il collegamento ferroviario tra la stazione di Porta Nuova e l’Aeroporto Valerio Catullo è stato declassato. Questo emerge dal parere che la Commissione Trasporti e Lavori Pubblici del Senato ha deciso oggi nel suo parere sul contratto.

Quello che per RFI era nel contratto – intervento 0269 – per la Commissione è diventato “si valuti la possibilità di anticiparne temporalmente la realizzazione” nella parte “Osservazioni”, vale a dire il nulla.

Il mio impegno

L’intervento in questione è il frutto dell’impegno che il Governo aveva assunto con l’approvazione del mio ordine del giorno alla Legge di Stabilità 2016. Nel dicembre 2015, il Governo Renzi accolse la mia proposta ed il programma investimenti che RFI ha presentato per il parere del parlamento ne è stata la conferma (qui la notizia https://www.vincenzodarienzo.it/metropolitana-di-superficie-verona-aereoporto/)

Nella proposta di parere che ho depositato in Commissione avevo chiesto la “condizione” di proseguire l’attività programmatoria e progettuale relativa al collegamento ferroviario tra la stazione di Verona Porta Nuova e l’Aeroporto Valerio Catullo di Villafranca/Verona sulla linea esistente Verona/Mantova, ma la maggioranza gialloverde non ha accolto la proposta e ha inserito una blanda formulazione che, di fatto, declassa l’impegno tra le “varie ed eventuali”.

In pochi mesi il Governo grilloleghista ha cancellato quanto di buono avevamo portato a Verona.

Altri danni fatti

Ormai non si contano più i danni: blocco della TAV Brescia/Verona, ritiro fondi periferia, proposta di blocco del tunnel del Brennero, tentativo di bloccare il nuovo collettore del Garda e adesso anche il collegamento con il Catullo.

Non so più cosa resta da eliminare.

Purtroppo, alcune importanti infrastrutture, materiali ed immateriali, che necessitano per lo sviluppo della realtà territoriale veronese sono di competenza governativa oppure possono essere favorite dal livello istituzionale nazionale.

I problemi per Verona

Questo Governo, però, sta dimostrando concretamente di essere ostile a Verona. E se guardo fuori casa, ma con ritorni negativi per noi, con il medesimo parere hanno bloccato anche tutta la parte alta velocità da Venezia a Trieste.

Siamo nel mezzo di una battaglia e, almeno per il momento, Verona sta perdendo ed il Governo – compreso la Lega che a parole propaganda una vicinanza ideale – sta sempre più dimostrando la pervicace volontà di danneggiarci.

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
20 ⁄ 5 =