Salvini si difenda in Tribunale, quello è il luogo.

Feb 12 2020
(0) Comments
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus

Il Senato ha concesso l’autorizzazione a procedere per Salvini che adesso dovrà affrontare il processo per gli atti che ha compiuto da Ministro dell’Interno in occasione del fermo nel porto di Augusta della nave militare italiana “Gregoretti” che nel luglio 2019 soccorse 116 persone nel Mediterraneo centrale, ma restò ferma per giorni per l’ordine imposto dal ministro.

A causa del divieto di sbarco le condizioni di migranti e dell’equipaggio peggiorarono.

Per questa ragione Salvini è indagato con l’accusa di sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio.

Il Senato ha deciso che il Tribunale dei ministri può andare avanti nelle sue indagini.

Finora ho votato su tante richieste di autorizzazioni a procedere ed anche ad arresti (deputati Galan e Genovese) ed ogni volta è un travaglio.

Non guardo mai chi è interessato, ma solo se ci sono le condizioni previste dalla legge ordinaria o, come nel caso Salvini, da una legge costituzionale del 1989 che all’art. 9 stabilisce che occorre valutare se il membro del Governo abbia agito per la tutela di un interesse dello Stato costituzionalmente rilevante ovvero per il perseguimento di un preminente interesse pubblico nell’esercizio della funzione di Governo.

Il caso della nave Gregoretti è molto simile al caso Diciotti, un’altra nave della marina militare che nell’agosto 2018 restò per giorni ferma con 144 migranti salvati. Anche in quell’occasione il Tribunale dei ministri chiese al Senato che, però, negò l’autorizzazione a procedere riconoscendo che gli atti furono assunti dal Governo nella sua collegialità ragion per cui erano sussistenti le condizioni del preminente interesse pubblico nell’esercizio della funzione di Governo.

In quell’occasione, i Ministri Di Maio e Toninelli agirono in quella direzione ed anche il Presidente Conte dichiarò che la decisione era stata del Governo.

In questo caso, invece, nessuno degli interessati, gli stessi, ha fatto altrettanto, anzi hanno apertamente dichiarato che quell’atto fu un passo solitario di Salvini. E lo stesso Salvini, intervenendo in ala, mai ha detto di averli coinvolti o di aver compiuto atti di carattere collegiale.

Ho votato Si all’autorizzazione, non per giudicare Salvini sui reati di cui è accusato, ma perché sono convinto che quel blocco non corrisponde assolutamente alla tutela di un interesse dello Stato costituzionalmente rilevante e neanche al perseguimento di un preminente interesse pubblico.

La Gregoretti è una nave militare, quindi, suolo italiano, era già nel porto e trasportava naufraghi che le leggi e le convenzioni internazionali tutelano fino al porto sicuro più vicino.

Non rappresentavano, quindi, nessun pericolo per la nostra sicurezza ed erano tutti identificati.

La Guardia Costiera che ha in dotazione quella nave, inoltre, aveva rispettato tutte le leggi esistenti, pertanto, nell’occasione non era in essere alcun pericolo.

Se così è, e ne sono convinto, Salvini è colpevole di sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio? Per me no, non sono in grado di dire se è colpevole.
Sia il Tribunale dei Ministri a giudicare, io ho votato a favore solo perché i fatti siano accertati.

Null’altro!

Commenti

Related Posts