Scompensi elettrici a Isola della Scala: il Governo intervenga. L’ENEL risarcisca e in fretta

Uno sbalzo di tensione elettrica ha provocato danni ad abitazioni private – una delle quali si è incendiata – e ad attività economiche a Isola della Scala.

Come è normale che sia, tra i residenti è prevalso un diffuso stato di disagio e di paura, anche in ragione del fatto che l’ENEL non è riuscita a dare le necessarie spiegazioni che potevano chiarire tempestivamente il quadro. Sembra anche una beffa.
Invece è necessario offrire tutti gli elementi cognitivi al Comune e alla popolazione affinché si possano affrontare situazioni simili. Uno sbalzo di tensione era già avvenuto venti giorni prima.

I fatti ora sono sul tavolo del Ministro per lo Sviluppo Economico. Con un’interrogazione parlamentare ho chiesto le ragioni per le quali l’ENEL non ha avviato un immediato e costante contatto con la popolazione interessata al fine di fornire utili spiegazioni e, quindi, affrontare il diffuso stato di paura presente in tutto il Comune di Isola della Scala e quale impegno intende assumere il Ministro affinché siano avviate nel più breve tempo possibile le procedure per il pieno e completo risarcimento dei danni provocati, materiali ed immateriali, quali siano gli eventuali ostacoli da rimuovere in questo contesto e come si intende affrontarli.
E’ doveroso per l’ENEL fornire un servizio essenziale nella piena sicurezza e, pertanto, appare paradossale che in un’epoca in cui la concorrenza sulle fonti di energia dovrebbe favorire la migliore qualità del servizio, accadano fatti simili che danneggiano anche l’immagine del Paese atteso che l’ENEL è nella convinzione generale riconducibile all’apparato statale, ancorchè non sia così nei fatti.
Per questo ritengo doveroso moralmente e giuridicamente risarcire i danni provocati dal disservizio la cui responsabilità del fornitore appare chiara.

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
14 ⁄ 7 =