Sostegno e valorizzazione dei Carnevali storici

Con la Legge di Bilancio arrivano finanziamenti anche per il Carnevale veronese.

E’ stato approvato l’emendamento che avevo sottoscritto che aumenta il Fondo unico per lo spettacolo con la finalità di tutelare e valorizzare la funzione svolta dai carnevali storici.

Ai fondi può attingere anche il Bacanal del Gnoco che è nato quasi 500 anni fa. E’ quindi, uno dei carnevali italiani più antichi.

 

Come gli altri carnevali, anche quello veronese ha una riconoscibile identità storica e culturale, per la conservazione e la trasmissione delle tradizioni storiche e popolari che, di fatto promuovono anche i territori ove insistono.

Il Carnevale è si una manifestazione scherzosa, ma concentra in esso un insieme di arte, cultura, musica, danza, spettacolo, ingegno, creatività. In tutti i Carnevali italiani ci sono tutte le arti ed è di fondamentale importanza perché è una risorsa turistica ed economica.

Quindi, essendo il Carnevale italiano ovvero quello veronese, patrimonio culturale può attingere al Fondo unico per lo spettacolo dal vivo quale riconoscimento dello status di bene culturale delle manifestazioni carnevalesche.

Con l’emendamento approvato il Fondo unico per lo spettacolo è stato incrementato per il 2022 al solo fine di erogare finanziamenti dedicati ai Carnevali italiani.

Adesso tocca al Comitato Bacanal del Gnoco trasmettere al Ministero della cultura i propri progetti secondo le modalità e la procedura che saranno stabiliti con apposito bando che dovrà essere adottato entro la fine di gennaio.

Entro marzo, quindi, con decreto del Ministro della cultura, si provvede all’individuazione dei progetti ammessi al finanziamento e al riparto delle relative risorse.

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *