Verona cresce e serve più sicurezza

Gen 17 2020
(0) Comments
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus

Verona è una realtà in crescita costante e, quindi, sono aumentate anche le esigenze di sicurezza dei cittadini a fronte dei rischi che di solito sono presenti in territori come il nostro.

Per questa ragione, la Questura è stata elevata di rango e “promossa” ad Ufficio di prima fascia, subito sotto le Questure di Roma, Napoli e Milano.

Una decisione del Governo che rende merito al lavoro svolto dalla Polizia veronese e che ci tutela maggiormente, perché la scelta comporterà l’incremento dell’organico di poliziotti e di funzioni esercitate dai medesimi.

Infatti, saranno circa 70 i nuovi poliziotti che saranno destinati nella nostra città. Ciò garantirà un aumento significativo del dispositivo di sicurezza a tutela dei veronesi.

In pratica, il Ministero dell’Interno ha rivisto gli indici di rischio di ogni città, grazie ad un’analisi effettuata in collaborazione on l’Istat e sulla base delle risultanze ha redatto un

regolamento che ha, tra gli altri, ridisegnato il presidio di Polizia di Lungadige Galtarossa.

Il Regolamento è stato approvato dal Consiglio dei Ministri.

Il lavoro oggettivo che è stato svolto, mirato su indicatori territoriali presenti, è stato avviato allo scopo di potenziare i servizi che vanno ad incidere più direttamente sulla vita dei cittadini e, quindi, il risultato sarà il potenziamento dei servizi di controllo del territorio, di prevenzione e contrasto al crimine e di tutela dell’ordine pubblico.

La “promozione” della Questura di Verona permetterà anche di valorizzare il ruolo dei funzionari ai quali vengono riconosciute le funzioni dirigenziali. Sempre nell’ottica di garantire al meglio il controllo del territorio, sono state potenziate tutte le strutture che hanno a che fare con le competenze del Questore in quanto autorità provinciale di pubblica sicurezza: gli uffici di Gabinetto, quelli dell’Anticrimine e gli uffici di Polizia Amministrativa e di Sicurezza, cui spetta effettuare i controlli preventivi su una serie di attività, anche economiche, di rilievo per la situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Insomma, la decisione presa dal Governo è il miglior riconoscimento del ruolo di Verona nel panorama della sicurezza e risponde all’esigenza di garantire sempre più la nostra tranquillità sociale.

Altro che gli annunci vuoti e propagandistici.

Commenti

Related Posts