Con chi voteranno 300mila veronesi?

Giu 29 2015
(0) Comments
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus

Nella definizione dei collegi plurinominali stabiliti con la nuova legge elettorale occorre salvaguardare l’omogeneità e la continuità territoriale di Verona.

Con l’Italicum il Veneto eleggerà 51 deputati suddivisi in 8 collegi plurinominali. Uno in più rispetto alle province presenti. Ogni collegio sarà composto da 590mila abitanti circa (con massimo il 20% in eccesso o in difetto) risultante dalla divisione della popolazione italiana (59.433.744) per i 100 collegi previsti e le liste saranno composte da 6 candidati. Verona che conta 900mila abitanti circa sarà divisa. In due o più parti?

I collegi saranno definiti dal Governo che si avvarrà di una commissione composta da dieci esperti e presieduta dal Presidente dell’ISTAT. I collegi plurinominali saranno decisi entro l’8 agosto 2015, ma già entro il 23 giugno il Governo avrebbe dovuto presentare la propria proposta al Parlamento. E’ in ritardo.

Il collegio plurinominale corrisponde al territorio di una provincia o al territorio di più province fra loro contigue.

L’impegno è quello di garantire la coerenza del bacino territoriale, l’omogeneità economica-sociale, le caratteristiche storico-culturali e la continuità territoriale di Verona.

Commenti

Related Posts